mac-insieme-story-2.jpg
presso la Fondazione MAC insieme di Salerno - il corso di formazione per educatori dell'Istituto Colosimo di Napoli

Nel lavoro educativo con le persone con disabilità visiva ci si è resi conto di quanto importante sia il ruolo giocato dalle abilità di autonomia e cura personale per aumentare il grado di autodeterminazione ma anche di integrazione e partecipazione sociale.

Per autonomie di base intendiamo tutti i compiti di cura primaria della persona, come mangiare, vestirsi, lavarsi, controllare gli sfinteri e le abilità domestiche ed anche le abilità di orientamento e mobilità.

Il corso si propone di offrire una serie di informazioni e indicazioni tecniche agli educatori, grazie alle quali  aiutare la persona non vedente o ipovedente ad acquisire sicurezza e indipendenza disponendosi così ad affrontare con competenza situazioni ed ambienti sia noti che sconosciuti.

 

La mancata acquisizione delle autonomie di base o la strutturazione di modalità inadeguate mette a repentaglio la partecipazione della persona alle attività sociali della comunità, con inevitabili ulteriori conseguenze sul piano emozionale.

Molte di queste abilità possono essere insegnante in un contesto di apprendimento strutturato all’interno di un percorso psicoeducativo a cui poi dovrà seguire la generalizzazione e il mantenimento in tutti gli ambienti di vita quotidiana.

Modalità

Nell’ambito del corso si realizzeranno attività di discussione e simulazioni di situazioni concrete, allo scopo di orientare i partecipanti a costruire un progetto educativo che guardi al progetto di vita e alle autonomie possibili. 

In particolare saranno trattati argomenti inerenti strategie e processi di insegnamento-apprendimento di abilità per la vita quotidiana nella persona con disabilità visiva.

Oltre che in lezioni frontali i corsisti saranno impegnati in attività di lavoro in piccolo gruppo, studio di casi clinici e progettazione di interventi.

Contenuti

  1. La persona non vedente e ipovedente: aspetti psicologici e comportamentali della minorazione visiva;
  2. L’Intervento sulle Autonomie personali
  3. La Valutazione delle abilità di autonomia (guida ai progressi e check list)
  4. La Task-Analysis
  5. L’utilizzo della visualizzazione per supportare l’autonomia
  6. Le tecniche cognitivo-comportamentali: Shaping; Prompting; Fading; Chaining; Guida graduata
    - Video-modeling per facilitare l’autonomia;
  7. La strutturazione spazio temporale a casa, a scuola e nel contesto lavorativo;
  8. Barriere architettoniche e percettive;
  9. Tecniche di accompagnamento e di protezione;
  10. Muoversi nell’ambito della sicurezza;
  11. Attraversamenti pedonali;
  12. Orientarsi e fruire dello spazio
  13. Viaggiare con i mezzi di trasposto

Back to top

Acconsenti l'utilizzo di cookies per migliorare la tua esperienza con questo sito?